Dove applicare l'identità visiva

Rendi armonioso il racconto del tuo brand

Abbiamo visto lo scorso mese cos’è un coordinato grafico: logo, palettes colori, caratteri tipografici, moodboard.

Se ti sei persa l’articolo, lo trovi qui:

Vediamo ora nello specifico cosa possiamo realizzare con l’identità visiva del nostro brand: una volta impostata, ogni grafica, digitale e a stampa, sarà coerente e racconterà la stessa storia.

La progettazione dell’identità visiva è globale e una volta impostata, possiamo creare davvero tantissime cose.

Canali di comunicazione

L’identità visiva ti consente di essere riconoscibile alla prima occhiata: lo stile fotografico, dei post a carosello, i font, i colori diventeranno familiari al pubblico se ti mostrerai sempre con quelli. Un po’ come cambiare una divisa di lavoro: con gli abiti civili, ogni giorno diverso, non ti potrò trovare facilmente!

Pensa ai grandi brand come Apple, a Chupa Chups ad esempio: hanno uno stile riconoscibile immediatamente perché ogni cosa che fanno o dicono è coerente con le specifiche del loro marchio. 

Ti faccio qualche esempio di cosa puoi crearti nel mondo digitale con l’identità visiva.

Un profilo Instagram evocativo dei valori del nostro brand.

Attenzione, non perfetto, ma evocativo: deve parlare con autenticità e gioia di ciò che facciamo.

Possiamo realizzare dei template per i post a carosello, delle copertine per le storie in evidenza, gli sfondi per le storie, un filtro per le foto, delle illustrazioni.

Ma attenzione, l’identità di un brand non è solo grafica: è anche il tono di voce, il modo in cui parla, sono i suoni prodotti dai suoi strumenti di lavoro, i profumi e i colori. Esserne consapevoli significa valorizzarli e condividerli con il pubblico.

Sito web

L’atmosfera dei tuoi canali di comunicazione deve riflettersi anche sul tuo sito: i font, i colori, lo stile, le foto, tutto deve essere armonioso.

Un sito web ben fatto è quello che ha cura dei particolari.

Ad esempio, il favicon è quella piccola icona che viene mostrata nelle schede dei browser. Impostare il proprio logo anziché quello standard è una piccola ma immensa accortezza.

Allo stesso modo, le foto dei tuoi prodotti o quelle che rappresentano i tuoi servizi devono essere chiare, nitide, di buona qualità. Se non ne hai, piuttosto utilizza delle immagini di stock. Anche le grafiche e il tuo logo ti rendono subito riconoscibili dall’utente di passaggio.

Email personalizzate

Possiamo creare una firma automatica per le email con una grafica e il logo o ancora creare un template per le newsletter.

Chi trova nella casella una tua email verrà catapultato nel tuo mondo vendendo la copertina personalizzata, i tuoi colori e font coerenti con l’atmosfera che evochi nei tuoi altri canali.

Grafiche a stampa ed elementi materiali

Ciò che mostri su web deve corrispondere a ciò che c’è nella realtà.

Immagina di acquistare qualcosa su un sito e ricevere a casa un oggetto che non assomiglia neanche lontanamente a ciò che è mostrato nelle foto: la delusione è senza fine, oltre che una truffa in questo caso.

Packaging

È la prima cosa che il tuo cliente tocca con mano: può anche essere semplicissimo ma deve senza dubbio essere curato. Sono il mezzo che contiene e trasporta il tuo prodotto.

Etichette, scatole, imballi, carta velina, tag, cartoline di ringraziamento, carta intestata per la fattura, nastri, nastri adesivi: tutto deve parlare di te.

La scelta dei materiali è fondamentale.

Se il mio brand abbraccia una filosofia ecosostenibile ad esempio sceglierò un packaging riciclato e riciclabile: esistono ad esempio delle etichette con una speciale colla rimovibile che consente ad esempio di rendere il vuoto oppure di riutilizzare il barattolo o la bottiglia per contenere altri alimenti; non sceglierò un biglietto da visita plastificato e così via.

Sui packaging l’identità visiva può fare una magia speciale: con un pattern personalizzato abbiamo subito un motivo decorativo da far stampare.